I NOSTRI SUGGERIMENTI DI VIAGGIO PER VISITARE I LUOGHI PIÙ SPETTACOLARI DELLA LIGURIA


Questo mese di maggio sta facendo tanti capricci, tra giornate di pioggia intensa e temperature più autunnali che primaverili. Questo per le persone “normali” diventa un problema, soprattutto quando si decide cosa indossare per la giornata di lavoro.

Per noi motociclisti invece il grattacapo è essenzialmente un altro: riuscirò a godermi una gita in moto durante il weekend?

Sì, perché maggio è uno dei mesi preferiti per andare alla scoperta del mondo su due ruote. Le temperature - solitamente - sono calde ma non afose, le code di turisti sono ancora lontane e anche i prezzi per viaggiare sono inferiori.

Da questo punto di vista il 2019 non ci sta dando tante soddisfazioni. Ma noi motociclisti siamo degli inguaribili ottimisti, così non ci diamo per vinti e programmiamo le nostre nuove tappe alla scoperta del Bel Paese o delle nazioni vicine.

In passato ti abbiamo portato alla scoperta di percorsi intorno al Lago di Garda, itinerari in Slovenia e tragitti tra l’Emilia Romagna e la Toscana. Questa volta è il turno di un itinerario dalla bellezza naturalistica mozzafiato: ecco la nostra proposta di viaggio in moto nelle Cinque Terre liguri!

Il nostro itinerario attraversa quel frastagliato pezzo di riviera ligure appartenente alla provincia de La Spezia, dove si trovano cinque borghi (detti “terre”) dal fascino senza tempo: Monterosso al Mare, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore. Luoghi fatti di piccoli paesini a strapiombo sul mare, antichi porti circondati da case colorate e localini vista mare.


C
INQUE TERRE IN MOTO: PRIMA TAPPA A MONTEROSSO AL MARE


Se come noi arrivi dal centro-nord Italia, ti sembrerà scontato partire dal comune più a sud delle Cinque Terre, ovvero Riomaggiore. Invece noi abbiamo deciso di cominciare dall’alto, per più di un buon motivo che ti spiegheremo nel corso del post. Quindi la prima tappa è Monterosso al Mare.

Monterosso è posizionata al centro di un piccolo golfo (a circa 32km da La Spezia e 88km da Genova) ed è raggiungibile dalla Val di Vara, dalla statale Litoranea e dalla Strada Provinciale 43. Le curve sono dolci e accompagnano, tra una vista panoramica e la parete rocciosa, giù fino al borgo più popoloso dei 5.

Tra le cose da vedere assolutamente a Monterosso al Mare ci sono:

  • la suggestiva statua del Gigante, raffigurante il dio Nettuno che sostiene il belvedere

  • la Torre Aurora, costruita nel 1500 come difesa dai Barbari

  • il Santuario di Nostra Signora di Soviore, il più antico santuario mariano in Liguria

  • ovviamente il centro il porto del borgo


C
INQUE TERRE IN MOTO: SECONDA TAPPA A VERNAZZA


Scendendo di una ventina di chilometri (che sarebbero 4 se fatti a piedi) si arriva al caratteristico borgo di Vernazza. Lo sperone di roccia che si estende nel mezzo del mare fa di questo comune uno dei più spettacolari del Parco Nazionale delle Cinque Terre.

Grande peculiarità di Vernazza sono i terrazzamenti coltivati, veri e propri balconi naturali affacciati sul mare, dove con sacrificio e pazienza si lavorano i vigneti.

Se capiti da queste parti in luglio dovresti assolutamente assistere alla Festa dei Pirati, evento che ogni estate sbarca nel comune con un grande numero di partecipanti che simulano lo storico sbarco dei Saraceni.

Prendi qualcosa di fresco in un bar vista porto, scegli un souvenir (una bottiglia di vino bianco o un pregiato olio d’oliva), fai una bella pausa e tieniti pronto per la terza tappa del nostro viaggio in moto nelle Cinque Terre.


C
INQUE TERRE IN MOTO: TERZA TAPPA A CORNIGLIA


Poco più di 6 chilometri, sempre tra dolci curve e scorci panoramici, ti portano al terzo dei cinque borghi più famosi della Liguria: Corniglia.

L’unico comune del nostro viaggio che non sorge direttamente sul mare, ma sicuramente il più apprezzato per il buonissimo vino che qui viene prodotto: la Vernaccia. Una volta presa una o più bottiglie da portare a casa, dirigiti verso San Pietro, una chiesa in stile gotico genovese con una parte anteriore arricchita da un rosone realizzato col marmo di Carrara.

Dopodiché, potresti lasciare riposare la tua due ruote e sgranchire le gambe percorrendo un pezzo dell’incantevole camminata che unisce Corniglia e Vernazza.


C
INQUE TERRE IN MOTO: QUARTA TAPPA A MANAROLA


Il borgo di Manarola è forse quello più romantico, con le sue casette colorate incastonate nella roccia. La tinta accesa delle case è meravigliosamente “incastrato” tra il blu intenso del cielo e del mare. In questo comune è d’obbligo parcheggiare la moto e addentrarsi nei vicoli, tra negozi di souvenir ed enoteche un po’ nascoste.

Una volta arrivati in cima, la vista sul mare e i dintorni è spettacolare.

All’inizio abbiamo detto che c’erano diversi buoni motivi per cominciare il percorso delle Cinque Terre dal Monterosso. Uno di questi motivi è che, se hai seguito le nostre tappe, potresti trovarti all’ora del tramonto sulla famosa e stupefacente via dell’Amore.

Poco più di un chilometro da fare a piedi, che unisce Manarola a Riomaggiore e che offre uno degli spettacoli naturali più belli di tutto il nord Italia. Purtroppo, a causa di una frana avvenuta nel 2012, il sentiero è stato chiuso al pubblico. Dal 2015 ne è stato riaperto solo un piccolo tratto di circa 200 metri. Ma siamo speranzosi che questa meraviglia paesaggistica possa tornare ad essere visitata nel giro di poco tempo.


C
INQUE TERRE IN MOTO: QUINTA TAPPA A RIOMAGGIORE


Altri 10/15 minuti in sella ci portano all’ultima tappa di questo tour delle Cinque Terre in moto. Una volta arrivati a Riomaggiore, sarà ormai ora di cena. Quindi, dopo una visita al porto e due passi tra i vicoli del centro, potrai prendere posto in uno dei caratteristici ristoranti con vista mare.

Tra le cose da provare assolutamente a tavola ci sono:

  • la focaccia farcita con le acciughe

  • ovviamente il pesto

  • il pescato del giorno

  • lo Sciacchetrà, il vino DOC prodotto dai vigneti terrazzati

  • la Lemonita, fatta con limoni senza scorza


• • •


Siamo arrivati alla fine del nostro itinerario in moto nelle Cinque Terre. A questo punto del viaggio i tuoi occhi saranno pieni di bellezza e il cuore si sarà innamorato perdutamente di questi luoghi meravigliosi.

Se hai ancora del tempo, o magari un altro giorno di viaggio da spendere, dovresti assolutamente fare una capatina alla bellissima Portovenere, a mezz’ora da Riomaggiore e a 20 minuti da La Spezia. Anche qui troverai dei luoghi magici da imprimere per sempre nella tua memoria.

Sei stato in viaggio attraverso le Cinque Terre con la tua moto? Condividi con noi la tua esperienza attraverso la nostra pagina Facebook!

LEGGI I NOSTRI ULTIMI POST