Le cronache delle due ruote negli ultimi anni sono state piene di brutti incidenti e infortuni che non avremmo mai voluto vedere.

Per tutelare i piloti - e la bellezza di questo sport - è stato necessario rivedere alcune regole, oltre ad introdurre nuove norme e e qualche accortezza in più sui sistemi tecnologici a disposizione dei costruttori.

All'inizio di quest'anno avevamo parlato della novità riguardante le tute con airbag. La Grand Prix Commission, costituita da Dorna (responsabile commerciale del motomondiale), FIM (Federazione Internazionale di Motociclismo) e IRTA (l’associazione dei team) si era riunite e aveva deciso sull'obbligatorietà per le tute dei piloti moto2, moto3 e MotoGP di avere un dispositivo di protezione per spalle, clavicole e colonna vertebrale.

Qualche mese dopo la commissione si è riunita ancora una volta, a Sepang, per discutere delle nuove regole che entreranno in vigore a partire dal mondiale 2019.

All'ordine del giorno per la Commissione c'erano caschi, materiali dei freni, centraline elettroniche e sanzioni riguardanti i limiti di velocità ai box.

Ma vediamo nel dettaglio quali saranno le novità del 2019.

Caschi

Fino a questo momento esistevano diversi standard internazionali per garantire la sicurezza di un casco utilizzato nella Moto GP. Una delle novità sarà l'adozione di un unico standard FIM, con test di omologazione ancora più dettagliati e tutelanti.

Materiali dei Freni

Riguardo a questo punto, la Commissione richiederà caratteristiche tecniche più dettagliate sui materiali dei collegamenti dei tubi dei freni e le pompe dei freni.

Centraline Elettroniche

Ancora un passo avanti per la Moto GP, quando si parla di tecnologia. La Grand Prix Commission ha infatti fornito alcune indicazioni riguardo alle centraline elettroniche e alla verifica dei dati che forniscono.

Il Direttore Tecnico avrà la possibilità di scaricarli ed analizzarli, controllare che siano conformi alle regole FIM e poi cancellarli dal proprio terminale.

Sapevamo che L'ECU ufficiale (Engine Control Unit) e l'IMU unificata (Inertial Measurement Unit) non possono essere modificate o aggiornate. Dal 2019 il "CAN decoupler" (connettore) è stato dichiarato come universale e non potrà essere modificato dai team. Le sanzioni Ci saranno multe più salate – attualmente ammontano a 200€ - per i piloti che supereranno i limiti di velocità imposti nella corsia dei box.

Le sanzioni

Ci saranno multe più salate – attualmente ammontano a 200€ - per i piloti che supereranno i limiti di velocità imposti nella corsia dei box. Le sanzioni saranno ancora più dure, qualora un pilota dovesse ripetere più volte l'infrazione durante l'anno.

Un'ultima novità, che possiamo definire di “secondaria importanza”, riguarda il tempo d'attesa tra annuncio della temperatura ufficiale del carburante e l'inizio della gara. Dal 2019 questo lasso di tempo passerà da 60 a 75 minuti. In questo modo i concorrenti avranno più tempo per organizzare il rifornimento al meglio.

Le altre novità del 2019

Queste novità arrivano dopo l'unificazione delle IMU avvenuta qualche mese fa e che ha fatto storcere il naso a non poca gente.

Per volontà della Dorna dalla prossima stagione le IMU (Inertial Measurement Unit) saranno identiche per tutte le case. L'obiettivo è di ridurre in questo modo il divario di prestazioni che ultimamente faceva pendere l'ago della bilancia a favore di alcune moto.

Così facendo, il campionato dovrebbe essere ancora più competitivo ed appassionante, senza un risultato già scritto e senza una profonda disparità di performance. Saranno ancora di più i piloti e le strategie a dare la vittoria ad un team!

I presupposti sono i migliori, dopo gli ottimi risultati ottenuti con la centralina elettronica unificata Magneti Marelli (ECU) nel 2016.

• • •

Siamo ancora ben lontani dall'inizio del Motomondiale 2019, ma le aspettative sono già alle stelle. Questi cambiamenti introdotti dalla Grand Prix Commission renderanno ancora più sicuro ed emozionante il nostro sport preferito? Non ci resta che aspettare per vedere.

Tu cosa ne pensi di queste novità per il 2019?