In passato abbiamo parlato spesso di guanti in pelle, perché è un argomento che ci sta particolarmente a cuore. Le mani sono lo strumento principale – dopo la testa e insieme ai piedi – che ci permettono di guidare la nostra moto.Per questo motivo vogliamo che siano al sicuro da escoriazioni, freddo e pioggia. Abbiamo parlato della possibilità di scegliere tra o in tessuto, corti o lunghi, con o senza protezioni.Insomma, di guanti ce n’è per tutti i gusti e per tutte le necessità. C’è ancora qualcosa però di cui non abbiamo discusso, e dato che si tratta di un argomento a noi così caro, non potevamo lasciarlo in sospeso.

Oggi vi diamo alcuni semplici consigli sulla scelta e la manutenzione dei guanti in pelle, sperando siano utili e che rendano ancora più piacevole la tua esperienza in sella.

Come misurare i guanti?

Prima ancora di scegliere il materiale, il colore e la marca dei tuoi guanti, devi scegliere la taglia adatta a te.

Decidere la misura giusta è importante per almeno tre motivi:

  • comfort, perché un guanto troppo largo o troppo stretto è semplicemente scomodo da tenere per un lungo viaggio;
  • sicurezza, perché un guanto troppo largo potrebbe “uscirti” al momento di una scivolata o di una collisione, oppure potrebbe spostarsi rendendo inutili le protezioni sulle nocche;
  • usabilità, perché le dita del guanto devono permetterti di utilizzare manopola e freno con facilità, inoltre le articolazioni non devono sforzarsi troppo durante la guida.

Per trovare la taglia giusta per te, non devi fare altro che misurare la tua mano. Prendi un metro da sarto e fai il giro della tua mano aperta per conoscerne la circonferenza.

Ovviamente ogni marca ha la sua vestibilità, quindi se punti su una marca che già conosci la decisione è sicuramente più facile.

Nel caso fossi indeciso tra due taglie, preferisci sempre la taglia maggiore: meglio aver un po’ di “gioco” sulla mano che non riuscire a piegare le dita!


Come ammorbidire i guanti?

I guanti nuovi, soprattutto se in pelle, sono sempre un po’ rigidi e scomodi da usare. Proprio come per le scarpe o le tute, ci vuole del tempo prima che calzino perfettamente e prendano la forma delle tue mani.

Per accelerare le tempistiche, c’è chi prova con dei trucchetti di vecchia data, come spalmare della crema per il corpo o del sapone neutro sui palmi dei guanti.

Alcuni indossano i guanti nuovi anche per dormire, oppure stringono delle palline da tennis per intenerire la pelle.

Un altro espediente usato dai motociclisti, è quello di ammorbidire il guanto scaldandolo con un fon o poggiandolo su di un termosifone.

Ovviamente sono tutti espedienti per guadagnare un minimo di comodità in più, ma il modo migliore è sempre quello di usare i guanti per guidare.

Dopo tanti chilometri in sella saranno così confortevoli da sembrare una seconda pelle.

Come pulire i guanti?

I guanti, così come il casco o la tuta, sono soggetti a due tipi di sporcizia: quella esterna (come la polvere o il fango) e quella interna, ossia il sudore. È importantissimo tenere puliti i guanti esternamente per una questione estetica e di sicurezza, internamente per una questione di igiene e odore!

Per lavare la parte esterna del guanto, meglio non ricorrere ai rimedi della nonna, a meno che tu non voglia buttar via un prodotto – si spera – di qualità. Meglio invece scegliere un kit di pulizia adatto, di quelli venduti dalle più grandi marche del motociclismo, che comprendono composti per la pulizia e l’idratazione della pelle.

Pulire l’interno di un guanto è un discorso decisamente più complicato. I modelli con le protezioni a vista purtroppo non possono essere risvoltati. In questo caso è meglio agire di prevenzione: indossa i tuoi guanti sempre con le mani pulite, toglili durante le pause per fargli prendere aria e utilizza dei sottoguanti appositi.

Ricorda:

  • non metterli a mollo in acqua, la pelle si rovinerebbe
  • non stenderli al sole per farli asciugare, la pelle si rovinerebbe
  • non tenerli vicino a fonti di calore, la pelle si rovinerebbe

Ci teniamo a ricordare che se rovini i guanti lavandoli in una maniera scorretta, non solo danneggi il lato estetico, ma anche l’usabilità e le funzionalità protettive. Se modifichi in qualche modo la vestibilità e le caratteristiche della pelle, le protezioni non resteranno al loro posto e la guida sarà un inferno!

 • • •

Con questo, speriamo di averti dato tutti i più utili consigli per scegliere e conservare nel migliore dei modi i tuoi guanti da moto in pelle. Se ci siamo dimenticati qualcosa, scrivilo qui sotto e ne parleremo in uno dei prossimi post.