TUTTO QUELLO CHE DOVETE SAPERE PER UN VIAGGIO IN MOTO IN TERRA TEUTONICA

Chi ci segue da un po’ sa bene quanto ci piace viaggiare. Negli ultimi mesi vi abbiamo portato con noi, attraverso i post di questo blog, alla scoperta di alcuni dei nostri luoghi preferiti in Italia e all’estero.

Insieme abbiamo conosciuto gli itinerari in Slovenia e sul Lago di Garda, passando per la nostra amata Emilia Romagna e la Toscana. Ma per viaggiare in giro per il mondo non basta conoscere dei posti spettacolari, bisogna essere al corrente anche delle regole e le specifiche di ogni luogo che si visita.

Ecco perché qualche tempo fa vi abbiamo parlato delle regole per i motociclisti che attraversano la Francia. Ed ecco perché oggi vogliamo invece parlarvi delle informazioni utili per un viaggio in moto in Germania, così da evitarvi spiacevoli sorprese in terra teutonica!

 

GERMANIA IN MOTO: I DOCUMENTI E LE INFORMAZIONI ESSENZIALI

La Germania fa parte dell’Unione Europea, quindi la vostra patente europea è più che sufficiente per muovervi tra le strade germaniche. Oltre alla patente, vi occorrerà la Carta di circolazione e il Certificato di assicurazione. Proprio come in Italia.

Come nel nostro paese, la guida a Germania è a destra e per i motociclisti è obbligatorio indossare il casco mentre si è in moto. A differenza dell’Italia, nel paese tedesco è obbligatorio portare con sé un kit di pronto soccorso a norma DIN 13167 che contenga:

  • Rocchetto cerotto

  • Fasciature adesive

  • Bende-tampone sterili

  • Telo sterile

  • Copertura isotermica

  • Forbici tagliabendaggi

  • Guanti in vinile

  • Manuale di primo soccorso

Per quanto riguarda le luci, chi viaggia su due ruote in Germania è tenuto ad avere gli anabbaglianti accesi per tutto il tempo, anche di giorno!

 

GERMANIA IN MOTO: AUTOSTRADE, LIMITE DI VELOCITÀ E ALCOLEMICO

Anche riguardo ai limiti di velocità la Germania si differenzia dall’Italia. Mentre nei tratti urbani il limite è di 50 km/orari, nei tratti extraurbani il limite sale a 100 km/orari con alcuni punti dove non c’è limite.

Sulle autostrade tedesche non esiste limite di velocità, anche se le autorità consigliano di non superare i 130 km/orari. Allo stesso modo, in Germania non esistono i pedaggi autostradali, quindi muoversi all’interno del paese è totalmente gratuito (fatta eccezione per il carburante ovviamente!).

I tedeschi amano la birra e amano fare baldoria durante le feste, ma allo stesso tempo sono molto severi quando si parla ei limiti del tasso alcolemico. Il limite generico per non incappare in multe si attesta sullo 0,05%, mentre il limite per neopatentati e giovani al di sotto dei 21 è dello 0%!

Proprio così, se siete giovanissimi o avete la patente da meno di due anni, meglio evitare di bere durante il vostro viaggio in moto in Germania.

 

GERMANIA IN MOTO: INFRAZIONI E INCIDENTI

Il discorso delle sanzioni all’estero è sempre molto spigoloso. Ci sono motociclisti e automobilisti che si sentono in diritto di fare qualunque cosa al di fuori del nostro paese, solo perché pensano non ne pagheranno le conseguenze.

Questo atteggiamento è eticamente sbagliato, nonché del tutto insensato! Con l’Unione Europea e tutti gli accordi tra i paesi membri, è assurdo pensare che le autorità di due nazioni confinanti non collaborino per tenere le strade sicure.

Fatta questa dovuta premessa, il sistema tedesco è simile a quello italiano: se prendete una multa potete pagarla immediatamente (ricevendo uno sconto) oppure contestarla. Nel caso in cui vi rifiutiate di pagare una sanzione pecuniaria, potreste andare in contro alla confisca del mezzo.

Per il resto, basta seguire il comune buon senso: se il vostro mezzo è guasto o vi capita in un incidente, fate attenzione a non intralciare la circolazione e chiamate subito l’assistenza stradale o i soccorsi se ce ne fosse bisogno. Anche in Germania vige la regola dell’omissione di soccorso, quindi se siete protagonisti o testimoni di un incidente grave, fermatevi a prestare soccorso (senza ovviamente mettere in pericolo la vostra incolumità!).

Fate attenzione alla circolazione all’interno dei centri urbani. Proprio come in Italia esistono delle Zone a Traffico Limitato, nelle quali possono accedere solo i residenti o chi ha il permesso. Per accedere ad alcune aree è necessario richiedere richiedere delle etichette specifiche presso i punti autorizzati.

 

GERMANIA IN MOTO: PNEUMATICI INVERNALI

Per quanto riguarda i pneumatici invernali per la moto, il discorso tra Italia e Germania è differente. Da noi, l’obbligo delle gomme invernali esiste solo per le auto, solo in determinati del mese e solo su certe strade.

In Germania invece esiste l’obbligo per i motociclisti di equipaggiare pneumatici invernali, ma non ha che fare con le strade che si percorrono o il periodo dell’anno. Questi pneumatici vanno infatti montati solo in condizioni di neve o ghiaccio. Quindi se andate in Germania in febbraio e c’è sole tutto il tempo, l’obbligo non vi riguarda. Ma se incontrate condizioni atmosferiche avverse, come appunto neve e ghiaccio, ad un posto di blocco potrebbero controllarvi i pneumatici.

L’obbligo specifica che le gomme equipaggiate devono essere omologate M+S, dove M sta per Mud (fango) e S per Snow (neve). Questi modelli hanno delle scanalature abbondanti e una mescola pensata per offrire buone prestazioni anche nei periodi più freddi e piovosi dell'anno.

 

• • •

 

Dopo avervi dato tutte le informazioni necessarie per un bel giro in moto in Germania, non ci resta che augurarvi buon viaggio!

Se volete raccontarci la vostra esperienza su due ruote in territorio tedesco, scrivete un commento qui sotto o sulla nostra pagina Facebook!