ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI PER MOTOCICLISTI VINTAGE


Conosci la storia che c’è dietro alla locuzione “Cafè Racer”? Nella prima metà degli anni sessanta, in Inghilterra i giovani motociclisti erano soliti parcheggiare le loro moto davanti ai locali che frequentavano.

Ne conseguiva che gli esterni di questo locali (cafè) fossero popolati da dozzine di motociclette dall’estetica molto particolare. I giovani infatti, spesso appartenenti al movimento britannico dei Rocker, amavano le moto “spoglie” e modificate in modo da sembrare veicoli da corsa.

Le modifiche - spesso effettuate in proprio da questi ragazzi- riguardavano perlopiù il manubrio, la sella e il motore delle moto. Insomma, fino agli anni ‘80 non esistevano dei modelli Cafè Racer prodotti dalle case motociclistiche, ma erano frutto dell’elaborazione di giovani appassionati delle dure ruote.

Nel corso dei decenni, sempre più persone hanno iniziato ad apprezzare questo stile, per questo motivo sono nati dei modelli appositamente pensati per questa nicchia, insieme a tanti capi d’abbigliamento e accessori.


Oggi, quando si parla di Cafè Racer, si parla di moto e abbigliamento dall’estetica retrò, che strizza l’occhio proprio alla moda degli anni ‘60/’70 e a quei ragazzi che amavano parcheggiare le loro moto davanti ai bar e passare ore ed ore ad ascoltare rock al loro interno.

Ma com’è fatto l’armadio di un Cafè Racer di tutto rispetto? Vediamo gli accessori e l’abbigliamento che un motociclista dovrebbe avere per entrare in questo mondo vintage.

ABBIGLIAMENTO CAFÈ RACER: IL CASCO

Partiamo dalla testa, per poi arrivare ai piedi. Un Cafè Racer che si rispetti deve avere un casco dall’estetica minimal e con linee tondeggianti. I colori devono essere un po’ “spenti”, preferendo tinte come il marrone e il verde.

In questo senso, la casa nipponica Arai è diventata uno dei punti di riferimento, con modelli come il Casco Sz Ram X Cafè Racer, un jet in fibra dalle caratteristiche moderne ma dall’aspetto retrò.

Dal punto di vista delle componenti, è un casco solido e comodo da indossare, con ben 9 prese d’aria per l’areazione e un rivestimento interno antibatterico EcoPure.

Dal punto di vista estetico, ha una forma tondeggiante e abbastanza semplice, che richiama i caschi da corsa anni ‘70, in particolar modo per la grafica “a scacchi” e il numero stampato sui lati.

Il casco Arai è ovviamente dotato di visiera, anche se un vero Cafè Racer dovrebbe indossare una maschera come la Vintage Ethen, con foam ed elastico applicati direttamente sulle lenti. Un modo per difendere dagli occhi da vento e moscerini, senza rinunciare al più classico stile Cafè Racer.

ABBIGLIAMENTO CAFÈ RACER: LA GIACCA

Per quanto riguarda la giacca Cafè Racer, la scelta è obbligata, dev’essere di pelle! Come dici? Hai già la tua bella giacca di pelle che metti per uscire con gli amici?

Beh, un capo vintage pensato per la moto è leggermente diverso da quelli pensati per la quotidianità. Per questo motivo, anche le case produttrici più importanti hanno iniziato a produrre i propri modelli in stile retrò.

Alpinestars e Spidi, ad esempio, propongono delle bellissime giacche in pelle dall’aspetto un po’ consumato, ma dalle caratteristiche moderne. Parliamo di capi impermeabili (anche se non totalmente), con trapuntini interni per tenere caldo e traspiranti per le mezze stagioni.

Inoltre, giacche come la Metal P163 e la Super P182 di Spidi hanno protezioni certificate ai gomiti e le predisposizioni per il paraschiena. La tua giacca di pelle di tutti giorni ce l’ha?

Oltre al design vintage e molto curato, questi prodotti sono pensati per essere comodi fino all’ultimo dettaglio. La Super P182 ad esempio ha in dotazione:

  • sistema di aggancio ai pantaloni

  • polsini e collo lavorati a maglia

  • predisposizione membrana antiacqua

  • fodera interna termoregolante

Insomma, con una giacca Cafè Raver si può avere stile e allo stesso tempo proteggersi dal freddo e dalle scivolate.



ABBIGLIAMENTO CAFÈ RACER: I GUANTI

Un altro accessorio imprescindibile per il vero motociclista Cafè Racer sono i guanti. Anche in questo caso parliamo di modelli che guardano al passato in termini di estetica, ma sono modernissimi dal punto di vista dei materiali.

I Firebird H2OUT di Spidi ad esempio sono guanti invernali termici ed impermeabili, realizzati in materiali pregiati e con un occhio di riguardo al design elegante.

I Firebird sono fatti in pelle caprina e una imbottitura interna in ovatta Primaloft, che tengono le mani calde nei giorni più freddi. Un tessuto laminato all’interno del guanto si occupa di tenere fuori l’acqua e proteggere le mani dal freddo.

Nel palmo, un inserto in microfibra scamosciata ti assicura un buon grip sulle manopole e anche un’ottima resistenza.

ABBIGLIAMENTO CAFÈ RACER: GLI STIVALI

Siamo partiti dalla testa, ora arriviamo ai piedi. Un vero Cafè Racer non può fare a meno di un paio di stivaletti da moto, magari a collo molto alto e di colore nero o grigio scuro.

Come per gli altri capi d’abbigliamento e accessori, anche i modelli di questa categoria hanno un’estetica che viene dal passato, ma una progettazione e una scelta dei materiali del tutto attuale.

Ne sono un esempio gli stivali in pelle Firm Drystar Boot di Alpinestars, prodotti in pelle pieno fiore trattata con un particolare effetto vintage. Nonostante l’aspetto un po’ consunto, questi stivali hanno tutte le protezioni necessarie:

  • protezioni sulla punta

  • strato in P.U. nella zona della caviglia

  • suola in gomma vulcanizzata

Alpinestars ha pensato anche ai motociclisti che non riposano nemmeno col cattivo tempo, inserendo una membrana Drystar per renderli impermeabili.

La chiusura inoltre ha 4 regolazioni, in modo da far aderire perfettamente lo stivale al piede, alla caviglia e alla tibia.

Insomma, abbiamo visto che se hai un debole per le moto e l’abbigliamento Cafè Racer, sul mercato puoi trovare ciò che fa per te. Puoi finalmente creare il tuo guardaroba da motociclista vintage e allo stesso tempo prendere tutto le precauzione per la tua sicurezza sulle due ruote.

VISTI IN QUESTO POST

LEGGI I NOSTRI ULTIMI POST